Non con leggerezza

La rubrica nasce dall’esigenza di creare uno spazio di partecipazione e condivisione, dedicato esclusivamente al diritto. L’idea nasce dall’avvertita necessità di illustrare il complesso sistema legislativo che la nostra comunità è chiamata quotidianamente a rispettare, e da cui discendono diritti che la società deve pretendere.


L’intento della rubrica è quello di fornire al lettore gli strumenti di base per comprendere le decisioni legislative del Parlamento e le determinazioni applicative della giurisprudenza, in ordine proprio alle regole che l’organo legislativo fornisce.

L’ordinamento non può, difatti, essere compreso pienamente se non si analizzano le applicazioni pratiche che i tribunali fanno delle norme giuridiche, tali da rendere l’arida lex scripta “diritto vivente”.


Tutto ciò verrà affrontato in maniera imparziale, approfondendo la ratio delle decisioni legislative e giurisprudenziali, analizzando i pro e i contro delle determinazioni degli organi statuali, così da stimolare il lettore ad un ragionamento consapevole, ma tale da lasciare al lettore stesso l’aspetto critico.


Se il diritto viene indicato come il sistema di regole utili al vivere civile, la giurisprudenza è l’applicazione pratica di quelle regole ai fatti comuni. Il sistema giustizia rappresenta uno dei servizi essenziali di cui un paese, che abbia raggiunto un determinato standard di civiltà, non può fare a meno per garantire la pace sociale. Tanto ciò è vero che l’intervento del giudice è un “atto di reintegrazione di un diritto violato, specialmente quando la sentenza dell’autorità giudiziaria viene pronunciata a favore di un debole di fronte ad un prepotente”.


I contributi della rubrica si svilupperanno nell’inquadramento sistemico degli istituti fondamentali del sistema giuridico, con particolare riferimento ai diritti supremi contenuti nella Costituzione. Si analizzeranno, inoltre, sia le novità legislative più interessanti, sia le sentenze della giurisprudenza di merito e di legittimità, specialmente in ordine ai fatti che quotidianamente riempiono le principali testate giornalistiche del nostro paese.

Comprendere la legge e la sua concreta applicazione è il punto di partenza per una società che possa considerarsi libera.